Maggio 13

Art. 35bis, comma 13, D.lgs. n.25/2008: il Tribunale di Roma sospende degli effetti del decreto di rigetto impugnato in Cassazione per garantire la difesa effettiva e le prerogative istruttorie del Giudice di rinvio.

Le esigenze difensive e di “effettività di contatto” tra il ricorrente e il suo difensore e la necessità di garantire – in una eventuale fase rescissoria – la possibilità di un supplemento di istruttoria (nuova audizione del richiedente protezione) impongono di accordare tutela cautelare al ricorrente in Cassazione (art.35bis, comma 13, d.lgs.25/2008), col ripristino dell’efficacia.

Aprile 4

Corte d’Appello di Salerno, ordinanza del 4 aprile 2017

Va sospesa l’efficacia dell’ordinanza di rigetto, quando l’appello non appaia manifestatamente infondato e sussista per l’appellante, esposto al pericolo di immediata espulsione, un concreto pregiudizio in caso di esecuzione dell’ordinanza.